Cos’è la User eXperience?

Nielsen Norman Group: “Insieme di tutti gli aspetti di interazione dell’utente finale con la società, i suoi servizi, e dei suoi prodotti.
Il primo requisito per un’esperienza utente esemplare è quello di soddisfare le specifiche esigenze del cliente, senza divagazioni. Quindi segue la semplicità e l’eleganza che producono prodotti che sono una gioia da possedere, una gioia da usare. La vera esperienza utente va ben al di là di dare ai clienti quello che dicono di volere, o fornendo una lista di funzionalità di controllo. Al fine di ottenere un’esperienza utente di alta qualità in offerta di una società ci deve essere una fusione senza soluzione di continuità dei servizi di diverse discipline, tra cui l’ingegneria, il marketing, il design grafico e industriale, e la progettazione di interfacce.”

Il percorso di mitech

La UX viene intesa come l’insieme delle sensazioni e delle emozioni che si innescano nell’utente tramite l’interazione (l’esperienza appunto) che compie con il prodotti e/o il servizio realizzato.

Siamo convinti che la User eXperience assieme ai processi di ridefinizione e digitalizzazione dei servizi sia un unico corpo e, per tanto, noi di Mitech riteniamo necessario prestarle particolare attenzione. Certi di questa visione d’insieme, per poterla rendere reale, cerchiamo di calarci nei diversi contesti lavorando al più stretto contatto possibile con i nostri clienti in fase di progettazione.

“Fermandoci” ed osservando il nostro percorso ci è sorto altrettanto necessario affrontare una riflessione: per quanto valide le teorie di UX secondo cui le emozioni e le sensazioni assumono un aspetto fondamentale e per quanto riusciamo a riscontrare una reale soddisfazione da parte dei nostri clienti in merito al nostro operato, ci domandiamo se non sia possibile concretizzare questi concetti.

Abbiamo deciso di metterci in gioco e di andare a rendere concreti gli aspetti più intangibili di queste definizioni.

Come si possono mostrare i vantaggi effettivamente generati dalla UX progettata?

Per rispondere a questa domanda è stato necessario lavorare a “ritroso” stabilendo un protocollo di ricerca che andasse a definire il genere di informazioni e di dati da raccogliere in merito alla situazione precedente e successiva al lavoro svolto. Ottenute le informazioni e mettendo a confronto le due realtà emergono per differenza i vantaggi scaturiti dalla UX progettata. Grazie a questo lavoro di ricerca è stato possibile creare il seguente tool in grado di fornire una previsione dei costi in base alla tipologia di lavoro.

Simula i vantaggi